I SAMBENEDETTESI RACCONTANO SAN BENEDETTO DEL TRONTO

itSanBenedettoDelTronto

NEWS

Tamponi Coronavirus: a San Benedetto prende vita una struttura dedicata

Tampone Coronavirus

Tamponi Coronavirus, si realizza il progetto di una piccola tensostruttura per verificare con l’ausilio dei tamponi l’eventuale positività al Covid-19; infatti il montaggio della costruzione è in fase di ultimazione e nei prossimi giorni ospiterà a turno le persone che sono maggiormente esposte al pubblico. Precisamente, la struttura è stata messa a disposizione dal Circolo Nautico di San Benedetto del Tronto. Ed è collocata nei parcheggi adiacenti lo Stadio comunale “Riviera delle Palme”, davanti alla tribuna est.

Tamponi Coronavirus: chi ne beneficia

In particolare, nei prossimi giorni, il presidio sarà operativo al fine di effettuare tamponi su tutte le persone che stanno operando a diretto e stretto contatto con il pubblico. Esse saranno presto contattate per sottoporsi all’esame di verifica sulla positività al Coronavirus. Infatti l’Asur e gli enti dedicati stanno redigendo degli elenchi di persone da invitare a fare il test. E poi partire a breve con la fase operativa. Per il momento, dipendenti pubblici, forze di polizia e personale sanitario potranno essere i primi beneficiari.

Il sindaco Pasqualino Piunti condivide la scelta

Riguardo a ciò, il sindaco della città rivierasca si trova d’accordo nell’installazione del manufatto in modo da partire immediatamente con l’esecuzione dei tamponi. “Dopo che diversi rappresentanti di categorie a rischio mi hanno rappresentato la necessità che si intervenga subito con un monitoraggio capillare, ho contattato il dr. Milani dell’Asur per capire come poter dare una risposta ad un problema che effettivamente si sta rivelando determinante nell’intero Paese. Così, con i miei tecnici abbiamo individuato il parcheggio dello stadio come spazio ideale dove far installare una struttura mobile preposta ad accogliere i soggetti che saranno chiamati ad effettuare il tampone”. Inoltre, il primo cittadino ribadisce l’appello: “Sarete chiamati dall’Asur, non presentatevi spontaneamente”.

Struttura Per Tamponi Coronavirus
La tensostruttura per i tamponi Coronavirus (foto di: Facebook)

Come viene eseguito il tampone Coronavirus

Comunque, l’unico modo per capire se si è contratta l’infezione da Coronavirus è sottoporsi al tampone faringeo. Nello specifico, il tampone Coronavirus è un test indolore, veloce ed esaustivo. E lo spiega minuziosamente il Dott. Fabrizio Pregliasco, virologo all’Università degli studi di Milano e direttore scientifico dell’Istituto Galeazzi di Milano. “Il test consiste nel prelievo, tramite un bastoncino cotonato, di materiale biologico (mucosa) presente nelle prime vie respiratorie (in questo caso dalla faringe),la zona migliore da analizzare per andare a indagare la presenza di eventuali virus. Poi, per accedere più facilmente, l’operatore si avvale anche dell’ausilio di un abbassalingua. Ciò per evitare che il bastoncino venga a contatto con altri superfici come denti o lingua, che potrebbero contaminare l’esito del test. Dopo averlo accuratamente sigillato, il campione viene inserito in un’apposita provetta. Infine, inviato direttamente a un laboratorio di microbiologia”.

Il parziale stop dell’esecuzione dei tamponi Coronavirus

Purtroppo, le ultime notizie riguardanti la tensostruttura sambenedettese non sono molto buone. Infatti, nelle ultime ore c’è un piccolo segnale di arresto: ancora non c’è il via per iniziare la fase esecutiva delle verifiche. Non è escluso che abbia influito la carenza momentanea di kit reagenti per i tamponi.

Si ringrazia per l’immagine di copertina: italiani.it

Tamponi Coronavirus: a San Benedetto prende vita una struttura dedicata ultima modifica: 2020-04-03T09:00:50+02:00 da Patrizia Cicconi
To Top