I SAMBENEDETTESI RACCONTANO SAN BENEDETTO DEL TRONTO

itSanBenedettoDelTronto

NEWS

Marche Coronavirus: picco a metà aprile, e il nuovo ospedale cambia sede

Marche Coronavirus

Marche Coronavirus, bollettino che per il momento sembrerebbe essere stabile; infatti, l’aggiornamento quotidiano del Gores registra la curva che mostra segnali incoraggianti nella regione e l’ultimo bollettino conta 185 nuovi casi e, come noto, la provincia più colpita è quella di Pesaro e Urbino con 1.577 casi. Anche in altre regioni d’Italia c’è lo stesso fenomeno. Purtroppo, scende anche il numero delle analisi attuate, probabilmente a causa delle problematicità nel reperire i materiali per far lavorare a pieno regime i laboratori di Ascoli Piceno e Marche Nord.

Marche Coronavirus: il nuovo ospedale Covid

Riguardo al Bollettino Marche Coronavirus, il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, annuncia il periodo previsto del picco della pandemia, ovvero tra la prima decade e la metà di aprile. Comunque, il governatore spera di riuscire quanto prima ad attivare il polo ospedaliero temporaneo che ha cambiato la sua sede. Proprio per limitare i danni, la Regione sta cercando di allestire in tutta fretta un nuovo ospedale con cento posti letto di terapia intensiva. Dopo vari tentennamenti è stata individuata come sede ideale la Fiera di Civitanova Marche con il cosiddetto “Progetto 100”. Particolarmente, la nuova sede è una struttura che si sviluppa su un unico piano, vicina alle grandi vie di comunicazione e a ridosso di un ospedale.

Marche Coronavirus Area Fiera
Marche Coronavirus: l’area della Fiera di Civitanova Marche (foto di: www.tripadvisor.com)

Marche Coronavirus: il no alle strutture anconetane

In un primo momento si erano preferite diverse strutture nel capoluogo marchigiano. Poi, non ritenute più idonee. Quindi dopo vari no, la realizzazione avverrà a Civitanova. Infatti, i ripetuti sopralluoghi effettuati dai tecnici esperti, con a capo l’architetto Patrizia Arnosti, braccio destro di Guido Bertolaso, non hanno trovato riscontro positivo. Comunque a occuparsene sarà, su indicazione dell’ex Capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, la Fondazione Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (Cisom).

La raccolta fondi per il nuovo ospedale

In aggiunta a ciò, la Protezione Civile nazionale ha disposto il fermo per i venti medici provenienti dall’Albania che erano diretti negli ospedali Ancona e Pesaro per dare il loro rinforzo all’emergenza. Come noto, la decisione ha provocato molto mal contento, soprattutto da parte del presidente Ceriscioli che, dalla sua auto quarantena, si sta fortemente prodigando per raccogliere i fondi necessari per fronteggiare l’emergenza e allestire il nuovo ospedale. Nello specifico, servono 12 milioni. Già molte imprese, aziende marchigiane e gruppi industriali hanno annunciato l’adesione. Questo perché nel nostro paese la burocrazia non permette di mettere mano alla struttura e finirla in pochi giorni con la massima celerità possibile vista l’urgenza.

Marche Coronavirus Ceriscioli
Marche Coronavirus: Luca Ceriscioli (foto di: Facebook)

L’Iban per le donazioni

Quindi, da qui, l’appello di Ceriscioli a imprenditori e cittadini privati che vogliano dare il proprio contributo. Per di più, secondo indiscrezioni, sembra che tra i primi sostenitori ci sia Diego Della Valle, il patron della Tod’s, uno dei principali player nella produzione e distribuzione di calzature, pelletteria, abbigliamento e accessori di lusso. Comunque, la Regione ha diffuso l’Iban della fondazione indicata da Guido Bertolaso per le donazioni funzionali al “Progetto 100” da inviare alla “Fondazione Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta”. Nello specifico, le coordinate sono: IT41D0200805038000105867301 UNCRITM1Y82, alla Fondazione Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta, causale: Emergenza Covid-19 Marche.

Si ringrazia per l’immagine di copertina: pixabay.com

Marche Coronavirus: picco a metà aprile, e il nuovo ospedale cambia sede ultima modifica: 2020-03-29T19:30:07+02:00 da Patrizia Cicconi
To Top