I SAMBENEDETTESI RACCONTANO SAN BENEDETTO DEL TRONTO

itSanBenedettoDelTronto

FONTANE PIAZZA

Rotonda Giorgini e viale Secondo Moretti: il cuore nevralgico della città

Rotonda Giorgini E Viale Secondo Moretti

Rotonda Giorgini, la piazza con la sua caratteristica fontana, e viale Secondo Moretti sono l’anima centrale della rivierasca città di San Benedetto del Tronto. La suggestiva rotonda è vista come luogo di ritrovo per tutti coloro che vogliono fare una passeggiata in centro. Infatti, è una sorta di punto di arrivo e di partenza che guarda a sud verso il lungomare, che si estende per circa quattro chilometri e si ferma all’altra rotonda, quella intitolata al carabiniere Salvo D’Acquisto con il suo monumento. Mentre ad ovest va verso l’isola pedonale lungo viale Secondo Moretti.

La Rotonda Giorgini

Negli anni ’30 del Novecento venne concretizzandosi l’ipotesi di dotare San Benedetto del Tronto di una passeggiata lungo il mare. Il 30 luglio 1932, in occasione della tradizionale festa locale della Madonna della Marina, si inaugura in tempi brevi il lungomare. Così come la piazza della rotonda, su progetto dell’ingegnere Luigi Onorati. Il 18 settembre la piazza (l’attuale rotonda dedicata a Carlo Giorgini, uno dei più amati sindaci della città), è inizialmente intestata a Tommaso di Savoia. E per l’occasione il duca di Genova, figlio di Tommaso, giunge in visita a San Benedetto.

La fontana sulla Rotonda Giorgini

In particolare, il progetto trattava un imperioso esempio stilistico come pochi. La zona nord è caratterizzata dalla presenza di rinomati villini in stile Liberty, sorti nella prima metà del Novecento. Mentre il tratto più a sud gode della bellezza degli esclusivi giardini tematici. Per di più, centro di questo complesso era (ed è tuttora) la grande fontana simbolo, tanto grande da riuscire a vederla già da un centinaio di metri prima. Particolarmente, è oggi una fra le immagini più note della cittadina. Comunque, un tempo questa zona ampia e lineare era aperta al traffico, con la spiaggia che arrivava a due passi dall’attuale rotonda.

Fontana Della Rotonda Giorgini Da Cui Si Diparte Viale Secondo Moretti
La fontana della Rotonda Giorgini da cui si diparte viale Secondo Moretti (foto di: Patrizia Cicconi)

Il proseguo della Rotonda Giorgini: viale Secondo Moretti

Invece lo storico viale Secondo Moretti è ormai da decenni il luogo d’incontro della popolazione sambenedettese e non. Quando, nel 1882, con l’amministrazione del sindaco Secondo Moretti si procedette all’innalzamento del manto stradale, già si capì l’importanza che avrebbe avuto lo stradone che conduceva alla spiaggia. Oggi viale Secondo Moretti rappresenta il vero centro cittadino, il salotto della città, arricchito da un certo numero di sculture ed opere d’arte contemporanee, una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto che convivono con la realtà locale cittadina. Vivace e frequentato viale pedonalizzato che attraversa il cuore di San Benedetto del Tronto, ospita storici locali, numerose attività commerciali come boutique di grido e oreficerie.

Viale Secondo Moretti Dalla Rotonda Giorgini
Viale Secondo Moretti dalla Rotonda Giorgini (foto di: Patrizia Cicconi)

Le sculture a cielo aperto di viale Secondo Moretti

Ma ciò che salta all’occhio è la presenza delle opere d’arte contemporanea all’aperto. Ovvero, il centro è punteggiato ed arricchito da sculture e opere di arte moderna di artisti italiani e non del calibro di Ugo Nespolo, Enrico Baj, Mark Kostabi, Paolo Consorti, Marco Lodola, Paolo Annibali. In aggiunta a ciò, viale Secondo Moretti rappresenta il tradizionale luogo di passeggio con lo sfondo del Faro monumentale e della grande fontana della Rotonda Giorgini. Nonché il viale corre perpendicolare al famoso lungomare cittadino ed è il luogo ideale anche per gli amanti della natura dal momento che è fiancheggiato da numerosi oleandri e dalle caratteristiche palme che denotano la città di San Benedetto del Tronto.

Si ringrazia per l’immagine di copertina: Alessandro Speca

Patrizia Cicconi

Autore: Patrizia Cicconi

Laureanda in Scienze politiche e della Comunicazione, una passione profonda per la lettura e la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Scrivo per passione ma sono poco incline alla mania dei social: se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo. Il mio aforisma? “Amo vestire i pensieri in parole”.
Rotonda Giorgini e viale Secondo Moretti: il cuore nevralgico della città ultima modifica: 2019-10-22T09:00:17+02:00 da Patrizia Cicconi

Commenti

To Top