ARTE PASSEGGIANDO

Il MAM, il Museo d’Arte sul Mare plein air

Il Mam

Il MAM è il Museo d’Arte sul Mare contraddistinto da una vera e propria esposizione di opere d’arte a cielo aperto posto lungo la passeggiata del molo sud di San Benedetto del Tronto. Il percorso si snoda per oltre un chilometro dove le scogliere in travertino, poste a ridosso del mare, sono scolpite da artisti provenienti da tutto il mondo, sin dal 1996. Oggi conta oltre 170 sculture, alle quali si aggiungono alcune opere di street art.

L’idea del MAM

Il MAM è uno dei più importanti musei d’arte permanenti, proteso verso il mare Adriatico. È sempre aperto e l’ingresso è gratuito. Il Museo si arricchisce ogni anno di nuove opere realizzate attraverso la manifestazione “Scultura Viva”. Nello specifico, il MAM, inaugurato nel giugno 2012, ospita ben 178 opere d’arte, delle quali 157 sono sculture e 21 sono murales realizzati durante il Simposio “Scultura Viva” e il “Festival dell’Arte sul Mare”.

I Murales colorati Del MAM

I murales del MAM (foto di: Patrizia Cicconi)

Precisamente, l’evento vede la partecipazione di 154 artisti provenienti da 37 nazioni di 5 continenti. Un primo tratto, di circa 500 metri, è dedicato alla scultura. Invece, l’altro tratto di circa 400 metri, è dedicato alla pittura ed ospita 21 bellissimi murales realizzati da street artists italiani e stranieri. Ma anche da alcune scuole locali. Il MAM è realizzato in oltre venti anni di attività e di fortunatissime edizioni del simposio di scultura e pittura murale della città rivierasca.

Il simposio

Il MAM è unico nel suo genere sia per la bellezza del suo ambiente che per la lunghezza del percorso. Il simposio di San Benedetto del Tronto, ideato nel 1996 da Piernicola Cocchiaro, è esclusivo ed inedito. Per una settimana gli artisti realizzano le proprie opere sui blocchi frangiflutto, allineati lungo la passeggiata, sotto lo sguardo affascinato del pubblico. Il simposio si è aperto solo da qualche anno anche alla pittura, dopo il successo ottenuto dalle opere dei muralisti che si possono ammirare nella parte finale della passeggiata. Ad arricchire il Museo, vi sono le altre quattro famose sculture presenti lungo il viale. Nello specifico: il monumento al Gabbiano Jonathan Livingstone di Mario Lupo, La Vela di Genti Tavanxhiu, il Presepe con la Natività di Giuseppe Straccia.

Il percorso del MAM

L’insolito museo è, quindi, uno stupefacente percorso all’aperto. È la via della libertà, dello svago e dell’ammirazione di quanto operato dall’uomo. Al fascino di una bella passeggiata con vista sul mare e il litorale tra le melodie delle onde, si aggiunge la scoperta e la contemplazione di murales multicolorati e di meravigliose sculture ricavate dal bianco travertino degli scogli che sono diventati sculture vive nelle mani degli artisti, in un vero e proprio percorso artistico.

 Il Mam, Il Viale e alcune sculture

Il viale del MAM e il particolare di alcune sculture (foto di: Patrizia Cicconi)

Davvero originale l’idea di mettere a disposizione di artisti e scultori le rocce del grande molo a protezione del porto turistico cittadino. La bella passeggiata, sia pedonale che ciclabile, parte dal grande Faro del centro, costeggia l’antichissimo monumento de Il Pescatore di Cleto Capponi e prosegue per oltre un chilometro di opere. Sicuramente, se si è a San Benedetto del Tronto non si possono perdere queste meraviglie in una passeggiata di un’ora minimo per ammirarle tutte.

 

Si ringrazia per l’immagine di copertina: Patrizia Cicconi

Patrizia Cicconi

Autore: Patrizia Cicconi

Laureanda in Scienze politiche e della Comunicazione, una passione profonda per la lettura e la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Posseggo delle venature di psicologia mancate, tematica affrontata con grande entusiasmo durante gli studi liceali. Avvolta nella stesura del mio primo libro e nel continuum degli studi, scrivo per passione ma sono poco incline alla mania dei social: se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo. Ho pubblicato centinaia di articoli su blog leader nel loro settore di riferimento e amo raccontare dei luoghi e della gente. Il mio aforisma? “Amo vestire i pensieri in parole”.

Il MAM, il Museo d’Arte sul Mare plein air ultima modifica: 2019-08-06T09:30:26+02:00 da Patrizia Cicconi

Commenti

To Top