I SAMBENEDETTESI RACCONTANO SAN BENEDETTO DEL TRONTO

itSanBenedettoDelTronto

NEWS

Coronavirus, Neri Marcorè e Giovanni Allevi: la parola a due marchigiani

Marcore E Allevi Sul Coronavirus

Coronavirus e artisti italiani: Neri Marcorè e Giovanni Allevi sono due grandi artisti contrapposti nel mondo dello spettacolo: il primo è un attore, il secondo un musicista ma cosa li accomuna? Entrambi sono nati nella terra marchigiana, uno dei maggiori focolai del momento interessati dalla pandemia Coronavirus. Specificatamente, sono tanti gli artisti che hanno dato voce alla solidarietà riguardo l’attuale situazione. Comunque, Neri Marcorè e Giovanni Allevi hanno espresso le loro impressioni rivolgendo il pensiero all’amata terra d’origine.

Neri Marcorè e il virus

Neri Marcorè è nato a Porto Sant’Elpidio, nelle Marche, nel 1966. Già all’età di 12 anni comincia a recitare in radio locali. Ma si fa notare nel 1988 in tv quando vince una puntata de La Corrida condotta dal grande Corrado. Seppure diplomatosi interprete di inglese e tedesco, Neri persegue la carriera televisiva facendosi strada sulla Rai nei primi anni Novanta. Mentre nel 1993 sbarca anche in teatro. E poi la svolta nel cinema. E oggi è un attore, doppiatore, conduttore televisivo, imitatore, e comico di successo. Contro il Coronavirus strappa un sorriso leggendo dal suo smartphone un commento in radio proprio sul Covid 19, rigorosamente in dialetto: “La racconteremo, come l’hanno raccontata i nostri nonni che per anni ci hanno frantumato le pa*** con “io so fatto la guerra”. E noi frantumeremo le pa*** ai nostri nipoti: io so fatto lu virus”.

Neri Marcore Commenta In Radio Il Coronavirus
Neri Marcorè, in radio, fa un commento sul Coronavirus (foto di: www.raiplay.it)

Come milioni di persone, in questo periodo di quarantena, Neri ha modificato le proprie abitudini non annullando la vita sociale, ma adottando i comportamenti a cui veniamo richiamati. Nello specifico, ha cancellato moltissimi lavori teatrali in programma. Ma ora si occupa principalmente di cose casalinghe come mettere a posto lo studio e sistemare gli archivi. A proposito di ciò, ha affermato in una recente intervista: “Spero nel lavoro dei ricercatori e spero che come sia venuto, questo virus possa per miracolo sparire. Ero tra gli ottimisti. Ma giorno dopo giorno mi rendo conto quanto sia importante seguire il comportamento a cui veniamo invitati noi cittadini”.

Giovanni Allevi prende in giro il Coronavirus

Anche Giovanni Allevi si unisce all’appello per dire agli italiani di restare a casa per sgominare il Coronavirus. Nato ad Ascoli Piceno il 9 aprile 1969 è un pianista, compositore di musica classica contemporanea e direttore d’orchestra. Inoltre, possiede una laurea in Filosofia e un diploma al Conservatorio di Perugia. Giovanni riesce ad entrare nel mondo della musica grazie a Saturnino, amico d’infanzia e coetaneo. Infatti, il bassista lo spinge a trasferirsi da Ascoli Piceno a Milano. E qui il suo talento viene apprezzato anche dal punto di vista didattico, tiene seminari a Stoccarda e insegna Educazione Musicale. Poi inizia ad avere contatti frequenti con la musica pop. Dopo la collaborazione con Jovanotti, lavora con Ligabue, Claudio Baglioni e Simone Cristicchi. Infine, nel settembre 2007 scrive e presenta “L’Inno alle Marche” in occasione della visita di Papa Benedetto XVI a Loreto all’Incontro Nazionale dei giovani. Specificatamente, Giovanni Allevi ha il merito di aver portato parte della musica classica nel genere pop.

Il Post Di Giovanni Allevi Per Il Corornavirus
Coronavirus: il disegno musicale di Giovanni Allevi per lo Spallanzani (foto: web)

Da sempre vicino al mondo orientale, con diverse tournée in programma in Cina, Giovanni Allevi ha voluto ringraziare il lavoro svolto dal Laboratorio di Virologia dello Spallanzani di Roma con una vignetta: un pentagramma e il virus in fuga, realizzato in omaggio al team italiano. Un post sul suo profilo ufficiale di Facebook che ha totalizzato in poche ore migliaia di like. E in un video postato su Twitter dichiara: “Sapete cosa succederà quando tutto sarà finito, che ci abbracceremo tutti più stretti”.

Si ringrazia per le immagini di copertina: it.m.wikipedia.org e www.flickr.com

Coronavirus, Neri Marcorè e Giovanni Allevi: la parola a due marchigiani ultima modifica: 2020-03-20T09:00:41+01:00 da Patrizia Cicconi
To Top