CHIESE

Cattedrale di Santa Maria della Marina, la protettrice dei marinai e pescatori

Chiesa Madonna Della Marina

La Cattedrale di Santa Maria della Marina, situata nell’attuale piazza Nardone, è il duomo della città di San Benedetto del Tronto dedicato alla Madonna protettrice dei marinai e dei pescatori. Sorge tra il borgo nuovo e quello vecchio. Il 5 luglio 2001 papa Giovanni Paolo II la elevò alla dignità di Basilica minore. Essa custodisce l’Albo dei Caduti civili del mare, coloro che nei secoli hanno perduto la vita sul lavoro.

La struttura della Cattedrale di Santa Maria della Marina

La Basilica ottocentesca, a sviluppo longitudinale, ha una facciata piatta e squadrata alla base e slanciata in alto. Di ispirazione neo-rinascimentale, in ragione della configurazione a tre navate, è tripartita orizzontalmente, scandita da due ordini sovrapposti di lesene. La parte centrale della facciata, corrispondente alla navata principale, è conclusa da un frontone triangolare. Oltre alla porta principale, in corrispondenza delle navate laterali, si aprono le porte collaterali. Per la presenza di una scalinata in pietra la chiesa è sopraelevata rispetto al sagrato.

Particolare della facciata della Cattedrale di Santa Maria della Marina

Particolare della facciata (foto di: Silvio Speca)

All’interno si ammira uno splendido pavimento realizzato con un sapiente uso di seminato veneziano e mosaico. L’abside è decorata dall’artista francescano padre Ugolino da Belluno con un vivace affresco di 400 metri quadrati che richiama le tradizioni marinare della città, assieme alla raffigurazione di santi locali, il Battesimo di Gesù del pittore sambenedettese Armando Marchegiani e un bassorilievo dello scultore offidano Aldo Sergiacomi, artista che a San Benedetto del Tronto vanta due importanti sculture: la Retara e il monumento a La famiglia del pescatore. Sempre nell’abside è collocata una tela settecentesca raffigurante una Vergine col bambino. Di grande interesse è il monumentale organo a canne che si trova nell’ultima campata della navata laterale di destra, in posizione sopraelevata.

Il restauro dopo il terremoto del 2016

La Cattedrale è stata completata in varie fasi che si sono protratte per oltre un secolo. Benché i lavori non fossero ancora ultimati, fu benedetta e aperta al pubblico nel 1908. Solo dopo il secondo conflitto mondiale si portarono a termine la gradinata esterna e la facciata in travertino. Il terremoto che nel 2016 mise in ginocchio il centro Italia ne danneggiarono la struttura. La cattedrale fu dichiarata inagibile dopo le frequenti scosse. I lavori di ristrutturazione iniziarono alla fine dello scorso maggio ed hanno interessato, in particolare, la volta centrale dell’edificio, le navate e alcuni altari laterali.

Interno Rinnovato della Cattedrale di Santa Maria della Marina

L’interno rinnovato e ritinteggiato (foto di: www.adriatico24ore.it e di: www.ancoraonline.it)

Oltre ai lavori strutturali sono stati rimessi a nuovo gli interni grazie alla ritinteggiatura completa, passando dal giallo al rosa nei toni pastello. E una nuova illuminazione con cinquantotto faretti a led a basso consumo. Inoltre, sui tre lati interni della trabeazione è stata realizzata la scritta Ave Stella del Mare. Prima del terremoto, la statua della Madonna era posta fuori, sul sagrato della Cattedrale. Ora è collocata in alto, nella nicchia della facciata, a salutare i sambenedettesi dalla piazza. L’opera è in marmo di Carrara a grandezza naturale del maestro Giuliano Pulcini.

La Festa della Madonna della Marina

Di notevole importanza è la Festa della Madonna della Marina che si svolge ogni anno nell’ultima domenica di luglio e nei giorni precedenti, ricorrenza di lunga tradizione a cui i sambenedettesi sono molto legati. La Madonna della Marina è la compatrona della città di San Benedetto. Tale è la devozione da parte delle famiglie di estrazione marinara e tale è la risonanza dei festeggiamenti con solennizzazioni sia civili che religiose. Scenografica la solenne processione in mare dei pescherecci e di altri natanti. Nonché lo spettacolo pirotecnico nella zona del Faro e del Molo Sud, che attira sempre numerosi visitatori provenienti dalle zone vicine. Infatti, la festività della Madonna della Marina è la principale festa che caratterizza l’estate sambenedettese.

Patrizia Cicconi

Autore: Patrizia Cicconi

Laureanda in Scienze politiche e della Comunicazione, una passione profonda per la lettura e la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Posseggo delle venature di psicologia mancate, tematica affrontata con grande entusiasmo durante gli studi liceali. Avvolta nella stesura del mio primo libro e nel continuum degli studi, scrivo per passione ma sono poco incline alla mania dei social: se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo. Ho pubblicato centinaia di articoli su blog leader nel loro settore di riferimento e amo raccontare dei luoghi e della gente. Il mio aforisma? “Amo vestire i pensieri in parole”.

Cattedrale di Santa Maria della Marina, la protettrice dei marinai e pescatori ultima modifica: 2019-05-17T09:00:44+02:00 da Patrizia Cicconi

Commenti

To Top