I SAMBENEDETTESI RACCONTANO SAN BENEDETTO DEL TRONTO

itSanBenedettoDelTronto

EVENTI FESTE E SAGRE

Carnevale sambenedettese, niente stop per l’intimidazione del Coronavirus

Carnevale Sambenedettese

Carnevale sambenedettese che non si ferma nonostante la minaccia del Coronavirus che imperversa nelle ultime ore. Soprattutto nelle regioni settentrionali della nostra penisola. Anzi, la domenica di Carnevale è stata allietata ed animata dalla presenza di carri allegorici e gruppi mascherati come non se ne vedevano da tempo. Dopo tre anni i carri tornano a sfilare con due creazioni di cartapesta. Precisamente, lo stop è converso con la demolizione dei capannoni adiacenti all’ex stadio Ballarin, dove i carri venivano creati. Oltre a Arevè Carnevà, in dialetto sambenedettese, (Ritorna Carnevale) e Banda Asterix ad animare la famosa Piazza Giorgini ci sono stati molti gruppi mascherati. Replica martedì di Carnevale con le premiazioni per il carro più bello e il gruppo mascherato più simpatico.

Carnevale e gemellaggio con la città di Viareggio

San Benedetto del Tronto è legata alla città gemella di Viareggio, famosa in tutto il mondo per il suo Carnevale; in particolare, il rapporto tra le due città nasce inizialmente nel primo Dopoguerra quando molti pescatori sambenedettesi, impauriti dalle mine, lasciarono il Mare Adriatico e migrarono a Viareggio dove già era presente un sostanziale numero di marinai. Successivamente, il loro legame si consolidò grazie ai gruppi dei Marinai d’Italia delle due città che si erano conosciuti nel corso di tanti incontri.

Un Carro Di Carnevale
Uno dei carri del Carnevale sambenedettese (foto di: Facebook)

Poi, ripresero i rapporti il Circolo dei Sambenedettesi e l’Istituto di Ricerca delle fonti per la storia della Civiltà marinara picena che proposero l’iniziativa all’Amministrazione Comunale di San Benedetto del Tronto. Infine, nel 1998 Viareggio ha rafforzato simbolicamente e maggiormente il legame inaugurando una piazza proprio con il nome di “San Benedetto del Tronto”. A sua volta, l’Amministrazione Comunale di San Benedetto del Tronto, sempre nello stesso anno, ha intitolato “Parco Città di Viareggio”. In particolare, essa è un’area a ridosso del mare, vicino al Faro e all’antico monumento del Pescatore.

Il Carnevale sambenedettese: una salda tradizione

Comunque, in questi giorni di festività la città sambenedettese ha in parte ritrovato la sua festa originaria. Infatti, il Carnevale a San Benedetto del Tronto è uno dei più importanti delle Marche: fa parte del suo tessuto sociale e culturale. E l’appuntamento con i carri allegorici e la sfilata delle mascherine e dei gruppi è sempre molto attesa sia dai bambini che dagli adulti. Ma il Carnevale in sé a San Benedetto non sfoggia maschere particolari o legate ad una qualche tradizione. Anche se spesso i temi sono legati alla cultura marinara che da sempre la caratterizza. Addirittura, quest’anno si valuta una nuova sfilata anche ad agosto. Infatti, i carristi confermano la volontà di riproporre il Carnevale nel periodo estivo. Insomma, un appuntamento imperdibile per il tipico del Carnevale. Nonostante il nostro Paese non stia attraversando un momento positivo sul fronte della sanità.

5e54486fc9651 5e54486fc9657carnevale Un Gruppo Mascherato.jpg
La sfilata di un gruppo mascherato al Carnevale sambenedettese (foto di: Facebook)

Coronavirus nelle Marche

Da menzionare brevemente il caso Coronavirus nella nostra regione. Al momento, nelle Marche non ci sono casi di contagio. Dunque, sono negativi i sei tamponi sospetti analizzati dal laboratorio dell’Ospedale di Torrette ad Ancona. Quindi, la situazione nelle Marche si conferma senza casi accertati della malattia.

Si ringrazia per l’immagine di copertina: Facebook

Carnevale sambenedettese, niente stop per l’intimidazione del Coronavirus ultima modifica: 2020-02-25T09:00:32+01:00 da Patrizia Cicconi
To Top